Perché iscriversi all’Istituto Tecnico Commerciale?

Ecco perché scegliere l’Istituto tecnico Commerciale

La scelta della scuola superiore dopo aver terminato le medie è uno dei più importanti della tua carriera da studente e per questo bisogna conoscere bene le materie, le modalità e le possibilità che ognuna di loro ti può dare.

In particolare, l’Istituto tecnico Commerciale è una scuola che ti può offrire un’ottima formazione teorica insieme alle prime esperienze lavorative che ti aiuteranno anche nel caso decidessi di proseguire gli studi all’università. Ora ti spiegherò tutto quello che rende l’Istituto tecnico Commerciale una buona scelta.

Il programma di studi dell’Istituto tecnico Commerciale

Il percorso di formazione di questa scuola superiore dura cinque anni, composti inizialmente da due anni con un programma uguale per tutti gli studenti e un triennio dove queste cambieranno a seconda dell’indirizzo che sceglierai. Fra le materie del biennio troverai:

• trattamento e dati;
• diritto ed economia;
• economia aziendale.

Inoltre studierai anche le materie comuni a tutti gli indirizzi superiori, come letteratura italiana, lingua inglese, una seconda lingua tra francese, spagnolo o tedesco, storia, matematica e scienze motorie, per un totale di 36 ore settimanali.

Al terzo anno potrai decidere se frequentare il triennio di amministrazione, finanza e marketing (ragioneria) oppure quello di sistemi informatici aziendali. Il primo ti permetterà di acquisire il titolo di perito tecnico commerciale con materie come economia aziendale, economia politica e scienze delle finanze, mentre il secondo ti formerà come perito tecnico programmatore studiando informatica.

istituto-tecnico-comistituto-tecnico-commercialemerciale

Come prepararsi per iniziare l’istituto in questione

Oltre alla preparazione che le scuole medie ti hanno fornito nelle materie comuni, puoi prepararti a studiare all’Istituto tecnico Commerciale affrontando i concetti principali degli insegnamenti caratterizzanti come il diritto, l’economia e l’informatica, nel caso decidessi di dedicarti alla programmazione: in questo caso è meglio che tu sappia utilizzare i computer almeno a un livello base, soprattutto per quanto riguarda Microsoft Office e la navigazione in internet.

Sempre meglio ripassare la matematica e il ragionamento logico, che ti aiuteranno a gestire i conti una volta entrato all’Istituto tecnico Commerciale. Non trascurare anche la tua conoscenza dell’inglese: questa lingua è molto utilizzata sia in ambito commerciale che informatico.

Quanto ore si studia all’Istituto tecnico Commerciale

La prima cosa che devi ricordare per valutare le ore di studio necessarie per l’Istituto tecnico Commerciale è che ognuno ha i propri tempi. Non ti demoralizzare se ti rendi conto di aver bisogno di più ore rispetto ai tuoi compagni: l’importante è avere un metodo di studio efficace.

Ricorda che più segui con attenzione in classe meno sarà necessario studiare a casa, in quanto è fra i banchi che si memorizzano meglio le nozioni e i concetti dell’Istituto tecnico Commerciale.

L’ambiente dell’Istituto tecnico Commerciale

Come ogni istituto tecnico, gran parte del percorso formativo si svolge in un clima di studio dei materie che prevedono un’applicazione reale. Per questo a ragioneria è normale trovare fatture, conti e tabelle che ti proietteranno in un ambito lavorativo: per questo si dà molta importanza ai tirocini.

Grazie a queste esperienze di lavoro potrai iniziare a conoscere come agiscono gli impiegati e i programmatori delle aziende locali, oltre a comprendere anche cosa fa esattamente una figura professionale come il commercialista o il tecnico informatico.

È necessario avere una certa media per frequentare l’Istituto tecnico Commerciale?

Per essere accettato da un istituto superiore di solito non è richiesta una certa media di voti, ma è meglio fare una piccola autovalutazione delle conoscenze su materie come matematica, inglese e tecnologia.

Se hai brutti voti in questi ambiti o fai fatica a capire i concetti avrai bisogno di un ripasso preventivo prima di intraprendere questa strada. Inoltre se hai bisogno di verificare le tue capacità, ti consiglio di dedicare pochi minuti alla compilazione di questo questionario presente sulla nostra piattaforma Plan Your Future: ricordati di iscriverti prima.

istituto-tecnico-commerciale-1

Le principali difficoltà che puoi incontrare all’Istituto tecnico Commerciale

Le materie che danno più problemi agli studenti di ragioneria sono spesso diritto ed economia, che non sono argomenti solitamente affrontati alle medie. Chi frequenta l’indirizzo informatico potrebbe avere problemi con programmazione, una materia dove si richiede un’adeguata comprensione dei software dei computer. La differenza principale tra questo Istituto e le altre scuole superiori è l’approccio, qui più tecnico e amministrativo rispetto, per esempio, ai licei.

Come iscriversi all’Istituto tecnico Commerciale

L’iscrizione all’Istituto tecnico Commerciale si può effettuare online sul sito del Ministero dell’Istruzione (conosciuto anche come MIUR), registrandosi con un account che dovranno gestire i tuoi genitori. Una volta compiuto questo passaggio dovrai intraprendere il processo di iscrizione, dove verranno inseriti i tuoi dati e si potrà indicare l’istituto dove vorrai iscriverti.

I materiali più indicati per prepararti all’Istituto tecnico Commerciale

Se desideri iscriverti all’Istituto tecnico Commerciale potrai prepararti alla frequentazione con alcuni materiali dedicati al diritto, all’economia e all’informatica.

Se sei un appassionato di storia potrai leggere Storia dell’economia di John Kenneth Galbraith, un libro che ti può far conoscere questa materia attraverso i suoi sviluppi più importanti. Per il diritto un ottimo libro è Storia del diritto di Antonio Padoa Schioppa, mentre per l’informatica non c’è un libro che sia più adatto degli altri, perché in questo caso è meglio imparare i fondamenti ricercando sul web, dove sono disponibili diversi volumi gratuiti e siti dove fare le prime esperienze con la programmazione.

Sempre per informatica potrai prepararti ripassando la lingua inglese sui libri di grammatica come Grammatica inglese facile di Alessandra Radicchi. Per capire qualcosa di più sui termini inglesi usati in programmazione puoi trovare ottimo materiale anche online.

Se dopo questo articolo ti rimangono ancora qualche dubbio sulla scelta della scuola superiore, ti consiglio di dedicare del tempo alla lettura di un percorso orientativo presente sulla nostra piattaforma Plan Your Future:  qui potrai trovare numerosi questionari e articoli che ti aiuteranno a capire che scelta prendere del tuo futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *