Cosa Fare dopo il Diploma?

Guida pratica alle alternative in ambito formativo per chi non vuole iscriversi all’Università

Ultimo anno di scuole superiori: e adesso? Decidere cosa fare dopo la maturità è una scelta sempre difficile. Nascono mille dubbi, chiedi consiglio agli amici, cominci a cercare informazioni online, ti poni mille domande, non sai proprio cosa scegliere.

Davanti a te un bivio: continuo gli studi o mollo tutto e scappo ad Honolulu con Mago Merlino?

Per quanto allettante possa sembrare la seconda opzione, forse proseguire gli studi è la cosa buona e giusta da fare. Tuttavia senti che l’Università non è proprio la soluzione adatta a te. E quindi che direzione prendere? Esistono altre opzioni valide?

In questo articolo ti illustreremo le possibili alternative all’Università che il mondo della formazione post diploma ti offre, prendendo in considerazione i vari metodi didattici utilizzati, la durata dei percorsi di studio, il tipo di titolo rilasciato, la possibilità di fare o meno uno stage durante gli studi e la spendibilità dei singoli corsi, così da darti gli strumenti per orientarti al meglio.

1. SSML: Scuole per Mediatori Linguistici

Le lingue sono la tua passione? Olga Fernando è sempre stato il tuo idolo indiscusso?

Allora la Scuola per Mediatori Linguistici potrebbe fare al caso tuo! Nate nel 2002 dalla trasformazione delle scuole superiori per interpreti e traduttori, hanno lo scopo di fornire agli studenti una solida formazione culturale, di base e linguistica, in almeno due lingue straniere.

Come funziona?
Il funzionamento è molto simile a quello dei corsi universitari: hanno una durata di 3 anni ed è previsto l’obbligo di frequenza di almeno il 70% delle lezioni.

Al termine verrà rilasciato un titolo di studio con un livello 6 EQF (alla fine del paragrafo viene riportata la tabella di riferimento alla fine delle qualifiche EQF), parificato ad un diploma di laurea in Scienze della mediazione linguistica L-12 rilasciato dall’Università.

Una volta conseguito il diploma, sarà possibile proseguire gli studi con un corso magistrale o con un master.
Il vantaggio delle SMLL? I corsi sono appositamente strutturati per acquisire specifiche competenze linguistico-tecniche sia scritte che orali, in modo da formare concretamente dei professionisti in ambito della mediazione linguistica, come ad esempio l’interprete per istituzioni pubbliche, enti privati e organizzazioni internazionali, traduttore editoriale ed audiovisivo.

Ma cos’è un livello EQF?
È un livello che fa riferimento al Quadro Europeo delle Qualifiche (EQF): un sistema di riferimento che confronta e collega le qualifiche dei diversi Paesi dell’Unione Europea, permettendo di interpretarle secondo un codice condiviso. È composta da una griglia di 8 livelli che permette di identificare in modo veloce e univoco il livello di approfondimento raggiunto in un certo ambito. Si parte da un livello 1 di base, che corrisponde alla conclusione dell’istruzione primaria, e si arriva al livello 8 che comprende i titoli più avanzati come i dottorati.

 

2. AFAM: Formazione in ambito Artistico

Sei una persona creativa? Vorresti trasformare la tua passione e il tuo talento in una professione? La soluzione è l’AFAM, l’Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica.

Lo scopo di AFAM è la formazione, produzione e ricerca in campo artistico nei settori della musica, dell’arte, della danza, del teatro e del design.
Gli Istituti abilitati a rilasciare questo tipo di diploma sono: le Accademie di Belle Arti, le Accademie Nazionali di Arte Drammatica e di Danza, gli Istituti Superiori per le Industrie Artistiche (ISIA), i Conservatori di Musica e gli Istituti superiori di studi Musicali.

Come sono strutturati i corsi AFAM?
Il sistema formativo AFAM è articolato in tre cicli: il primo ciclo è costituito dai corsi di Diploma accademico di primo livello, ai quali si accede tramite diploma di scuola superiore e ha una durata di tre anni, conclusi i quali si saranno acquisite specifiche competenze disciplinari e professionali.Al termine del primo ciclo, il sistema AFAM rilascia un diploma di sesto livello EQF equipollente ad alcuni corsi di laurea triennale in ambito universitario.

Questo ti permette di scegliere se entrare nel mondo del lavoro, accedere ad un corso di secondo livello sempre in ambito AFAM o se proseguire gli studi in ambito universitario scegliendo tra i corsi disponibili.
Per approfondire l’argomento, visita la sezione Percorsi dedicata all’AFAM sul Portale Plan your Future.

Vivere della tua passione è possibile e molti sono i corsi di specializzazione offerti dalle Accademie, garantendo a tutti l’opportunità di scegliere il percorso più affine ai propri interessi.

 

3. ITS Academy

Avrai forse sentito parlare degli ITS. No, non sono le famose alternative a licei e professionali, anche se per assonanza potrebbero confondere.

Gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) sono scuole di eccellenza ad alta specializzazione tecnologica post diploma riferite alle aree considerate prioritarie per lo sviluppo economico del Paese. Sono il ponte di comunicazione tra scuole e mondo del lavoro. Si tratta della prima esperienza italiana di formazione professionalizzante che prende spunto da realtà simili e già ben più consolidate all’estero.

Gli I.T.S. Academy offrono numerosi corsi relativi a sei Aree Tecnologiche per una formazione in armonia con le aspirazioni dei ragazzi e con le esigenze produttive del territorio. Sono suddivise in questi settori specifici:

Aree Tecnologiche:
● Efficienza energetica
● Mobilità sostenibile
● Nuove tecnologie della vita
● Nuove tecnologie per il Made in Italy
● Tecnologie innovative per i beni e le attività culturali –Turismo
● Tecnologie dell’informazione e della comunicazione

Lo scopo di questi corsi è quello di far acquisire a ragazzi diplomati un’alta specializzazione tecnologica indispensabile per un inserimento qualificato nel mondo del lavoro. Privilegiando una formazione pratica sul campo, durante gli anni di formazione in un I.T.S. si impara facendo.

La durata dei corsi è di 4 semestri e la maggior parte del tempo viene dedicato allo stage in azienda, che può essere svolto sotto forma di apprendistato garantendo una maggiore integrazione tra formazione e lavoro. Alla fine del ciclo di studi, otterrai un diploma al 5 livello EQF.

Ma alla fine dei corsi, si trova veramente lavoro? Secondo le statistiche del 2018, più dell’82,5% degli studenti ITS lavora in aziende nel settore in cui si sono specializzati.

Non sei ancora convinto? Allora guarda le interviste di alcuni ragazzi che hanno frequentato l’ITS, per capire come funzionano e conoscere la loro esperienza personale.

4. Forze Armate

Se per te la divisa ha sempre avuto un certo fascino, forse ti interesserà conoscere l’offerta formativa in ambito militare.

Le Forze Armate sono al servizio della Repubblica e il loro compito prioritario è la difesa dello Stato, la realizzazione della pace e della sicurezza e intervengono in casi di straordinaria necessità ed urgenza. I corpi che fanno parte delle Forze Armate sono: Esercito Italiano, Aeronautica Militare, Marina Militare e l’Arma dei Carabinieri.

La prima cosa da capire è il tuo obiettivo: ti piacciono le sfide? Sei una persona decisa e non ti spaventa prendere decisioni importanti? Oppure preferisci ruoli più operativi? In base alla tua predisposizione, le Forze Armate offrono diversi ruoli, con possibilità di salire di grado. Puoi cercare la tua rotta visitando le singole pagine di ogni Corpo.

Ma come entrare nelle Forze Armate italiane? Tramite arruolamento volontario o concorso pubblico: entrambi prevedono il superamento di test psico-attitudinali e di prove fisiche per valutare la resistenza e le capacità richieste dal ruolo che andranno a ricoprire.

Hai meno di 15 anni? Sappi che esistono anche le Scuole Militari che consentono ai ragazzi di entrare in contatto diretto con il mondo militare conseguendo il diploma di maturità di liceo classico, scientifico o scientifico europeo, a partire dal I liceo classico o dal III liceo scientifico. Per accedere alle scuole militari dovrai quindi aver frequentato i primi due anni di scuola superiore in un liceo classico o scientifico della tua città.

Le Accademie militari sono invece rivolte ai ragazzi di età compresa tra i 17 e 22 anni di età e che abbiano conseguito il diploma di scuola superiore. I corsi sono finalizzati alla formazione di allievi ufficiali dei vari corpi delle Forze Armate.

In ogni caso, i requisiti di accesso e i concorsi sia pubblici che interni, sono specificati nel sito del Ministero dell’Interno.

5. Forze dell’Ordine

Le nostra Forze dell’Ordine servono a mantenere l’ordine e garantire la sicurezza di tutte le persone che vivono sul territorio italiano. Fanno parte delle Forze dell’Ordine: Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Polizia Penitenziaria e Guardia di Finanza.

Come per le forze Armate, anche per entrare nelle Forze dell’ordine devi prima capire il tuo obiettivo: in base alla tua indole e alle tue passioni, puoi scegliere tra vari percorsi e specializzarti in determinati ambiti.
Se sei una persona intuitiva, allora guarda le possibilità che può offrirti la Polizia di Stato. Se invece l’economia è il tuo pane quotidiano, consulta il sito della Guardia di Finanza per cercare quali opportunità può offrirti.

Ti è sempre piaciuta l’azione? Vorresti spegnere incendi, soccorrere e aiutare le persone durante le calamità e salvare gattini incastrati negli alberi? I Vigili del Fuoco possono permetterti di realizzare i tuoi desideri! Oltre al contrasto e prevenzione degli incendi, ha diverse funzioni, come ricerca e soccorso e difesa civile.

Anche per far parte delle Forze dell’Ordine, bisogna partecipare e superare un concorso pubblico, che viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale insieme a tutti i requisiti richiesti per accedervi.

Come puoi vedere, esistono diverse alternative all’Università capaci di offrire una solida formazione in differenti discipline. Se invece l’incertezza regna sovrana collegati alla nostra Piattaforma di Orientamento, ti aiuterà a comprendere meglio la tua scelta per il futuro.

Domani sarò ciò che oggi ho scelto di essere. (James Joyce)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *